Questo sito utilizza cookie (propri o di altri siti) per salvare informazioni e tracciare dati di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui Altrimenti accedi a un qualunque elemento del sito.

Ok

Adulti

I disturbi di stomaco più diffusi

I disturbi di stomaco sono un problema molto diffuso, per diverse cause. Sono problemi che ricorrono con maggiore frequenza nelle donne, perché sono più soggette ad alterazioni dell’equilibrio ormonale (come mestruazioni, menopausa, gravidanza).

problemi tipici

Tra le problematiche gastriche più diffuse in età adulta si segnalano:

Difficoltà digestive

insieme di sintomi che alterano la corretta digestione e l’equilibrio gastrointestinale;

Bruciore di stomaco

sensazione dolorosa di bruciore alla bocca dello stomaco;

Acidità di stomaco

eccessiva produzione di acido gastrico che causa da semplici bruciori fino al reflusso gastroesofageo.

PERCHÉ SI VERIFICANO?

I problemi di stomaco possono essere di varia natura, sia fisica che psicologica. Soprattutto in soggetti adulti, possono essere causati da: />

  • Abitudini alimentari sbagliate. A causa di impegni e ritmi di lavoro spesso non si ha abbastanza tempo da dedicare a una dieta sana, i pasti vengono consumati in modo irregolare e in poco tempo. Un eccessivo consumo di alcool o caffeina, il fumo e l’abuso di farmaci possono a loro volta favorire l’insorgere di problemi gastrointestinali;

  • Stress quotidiano;

  • Patologie, come malattia da reflusso gastroesofageo, diabete, epatite, celiachia, intolleranze alimentari, ulcere, ernia iatale;

  • Cambiamenti ormonali;

  • Scarsa attenzione alla prevenzione.

consigli

Alcune buone pratiche possono aiutare a prevenire o alleviare i disturbi gastrici:

  • Adottare una dieta equilibrata e uno stile di vita sano;
  • Tenere sotto controllo questi problemi quando si verificano, cercando di non farli peggiorare con comportamenti a rischio;
  • Fare movimento: una semplice passeggiata di mezz’ora al giorno può aiutare la digestione e favorire la motilità gastrointestinale.