Questo sito utilizza cookie (propri o di altri siti) per salvare informazioni e tracciare dati di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui Altrimenti accedi a un qualunque elemento del sito.

Ok

Bambini

I disturbi di stomaco nei più piccoli

Anche i bambini avvertono problemi di stomaco. Questi possono avere cause di diversa origine, solitamente si risolvono spontaneamente nell’arco di poche ore o alcuni giorni. È importante cercare di identificare i sintomi e, all’occorrenza, indagare se può esserci una causa psicologica o emotiva alla base.

Problemi tipici

I disturbi più diffusi in età pediatrica sono:

Acetone

è un’alterazione del sistema metabolico dovuta alla carenza di zuccheri, i cui sintomi tipici sono nausea, vomito e un odore sgradevole di frutta matura attraverso l’alito;

Nausea e vomito

sono indicatori di una situazione di generale malessere dello stomaco e dell’organismo. Spesso si presentano in concomitanza di altre patologie, come influenza, cambiamenti ormonali e stati psico-emotivi intensi;

Dispepsia

insieme di sintomi che alterano la corretta digestione e l’equilibrio gastrointestinale.

PERCHÉ SI VERIFICANO?

I bambini sono soggetti più vulnerabili rispetto agli adulti, soprattutto a livello immunitario, e sono generalmente più esposti a influenze o stati febbrili con nausea, vomito e disturbi digestivi. Gli stati influenzali possono anche favorire l’acetone, che è la conseguenza di una limitata capacità di stoccaggio degli zuccheri da parte del loro organismo. Quando questi finiscono, il corpo inizia a bruciare grassi per ottenere energia, liberando acidi che possono raggiungere livelli tossici. I più piccoli, poi, sono ancora poco consapevoli del proprio corpo e hanno bisogno di sperimentare, per cui è più facile che vadano incontro a indigestioni, intolleranze alimentari (prima che vengano riconosciute) o periodi di dieta poco equilibrata che possono portare a disturbi di stomaco. Talvolta i problemi di stomaco del bambino vanno invece ricondotti a cause psicologiche o emotive.

PERCHÉ PRENDERE BIOCHETASI?

I prodotti Biochetasi sono ben tollerati e possono costituire un aiuto contro i disturbi gastrici; per questo possono essere assunti anche in età pediatrica. Il loro intervento aiuta a ripristinare rapidamente il benessere dell’organismo, anche dei più piccoli. Biochetasi, infatti, interviene a livello sintomatologico e metabolico, curando i sintomi (come nausea e vomito) e favorendo il corretto metabolismo delle sostanze nutritive. Chiedi consiglio al tuo pediatra o al tuo farmacista, e leggi attentamente il foglio illustrativo.

CONSIGLI UTILI

Si possono attuare alcune buone pratiche per prevenire l’insorgere dei problemi di stomaco:

  • Naturalmente, è molto importante insegnare ai bambini le buone abitudini alimentari: mangiare di tutto ma con moderazione, masticare bene per semplificare la digestione, bere spesso, non fare attività fisica subito dopo aver mangiato;

  • Cercare di dar loro supporto psicologico ed emotivo nei momenti di stress, in modo che non scarichino l’ansia sul proprio organismo;

  • Quando insorgono dei disturbi, non farsi prendere dal panico e cercare di capire esattamente la natura del dolore: quanto è intenso, quanto è frequente e dove è localizzato.

È utile fare un chiarimento per i genitori. I problemi di stomaco, nei bambini, sono comuni. Come detto, le cause che li possono provocare sono davvero tante, ed è impossibile pensare di prevenirle tutte. Non c’è bisogno di preoccuparsi troppo, né di impedire ai bambini di essere sé stessi. L’infanzia è un periodo in cui si sperimenta, ci si mette alla prova, si fanno errori e si impara da loro. È giusto fare un po’ di sana prevenzione e poi, quando questi disturbi si verificano, saperli individuare e prendersene cura. Ma senza troppa ansia.